Bonifiche ambientali

La bonifica di un sito viene definita come “l'insieme degli interventi atti ad eliminare le fonti di inquinamento e le sostanze inquinanti o a ridurre le concentrazioni delle stesse presenti nel suolo, nel sottosuolo e nelle acque sotterranee ad un livello uguale o inferiore ai valori delle concentrazioni soglia di rischio (CSR)”. Il titolo V alla parte IV del D.Lgs 152/06 disciplina gli interventi di bonifica e di ripristino ambientale dei siti contaminati e definisce le procedure, i criteri e le modalità per lo svolgimento delle operazioni necessarie all’eliminazione o diminuzione delle sorgenti di contaminazione.


Lo scopo degli interventi di bonifica è quello di ridurre l’inquinamento delle matrici ambientali e ricondurre le concentrazioni delle sostanze inquinanti in suolo, sottosuolo, acque sotterranee e superficiali entro i valori soglia di contaminazione (CSC) stabiliti per la destinazione d’uso prevista, o nel caso questo non sia possibile entro i valori di concentrazione soglia di rischio (CSR) definiti dall’Analisi di Rischio.
Gli interventi di bonifica, ripristino ambientale e di messa in sicurezza permanente sono effettuati sulla base di apposita progettazione, che si articola nei seguenti tre livelli di approfondimenti tecnici progressivi:

Il piano di caratterizzazione è una vasta e complessa attività volta a definire le caratteristiche e le peculiarità di zone potenzialmente inquinate, in modo da ottenere le informazioni di base su cui prendere decisioni realizzabili e sostenibili per la messa in sicurezza e/o bonifica del sito.
L’opera di caratterizzazione inizia con l’acquisizione, se disponibili, delle informazioni sul sito (geologia, idrogeologia, meteorologia, ecc.) oltre a prevedere la pianificazione di attività sul campo, al fine di comprendere la natura e l’estensione dell’eventuale contaminazione verso i possibili bersagli definiti “recettori”.
Tèralab ha maturato notevole esperienza in tutti i settori delle bonifiche disponendo di idonee attrezzature per il campionamento di tutte le possibili matrici ambientali (inclusi gas interstiziali) e disponendo nostri tecnici durante le operazioni di prelievo e misure è fondamentale per garantire la rappresentatività dei campioni da analizzare, e di conseguenza la qualità analitica dei dati ottenuti.
L’indagine preliminare rappresenta una fase determinante per caratterizzare l’area oggetto dell’inquinamento; attraverso la costruzione di un“modello concettuale” si inquadra il sito mediante la raccolta dei dati storici e la conseguente ricostruzione delle potenziali fonti di inquinamento delle matrici e delle vie di migrazione verso recettori bersaglio.
Per mezzo della rappresentazione dell’interazione tra lo stato di contaminazione di suolo e sottosuolo con l’ambiente circostante individuata nel Modello Concettuale Definitivo si pongono le basi per l’applicazione dell’Analisi di Rischio sito specifica che porterà o meno alla bonifica del sito.
La fase conclusiva prevede la selezione e l’esecuzione degli interventi di ripristino ambientale, di messa in sicurezza e dell’individuazione delle migliori tecniche d’intervento sostenibili.

Il laboratorio Tèralab offre prestazioni professionali in tutto il complesso iter da avviare nel caso di inquinamento di un sito: dall’indagine preliminare alla redazione di un piano di caratterizzazione, dalle analisi chimiche all’elaborazione di un piano di monitoraggio, dall’elaborazione dell’analisi di rischio sito specifiche alla progettazione di sistemi di messa in sicurezza ed emergenza.
Tra le proposte offerte da Tèralab nel settore delle bonifiche ricordiamo:

SEDE LEGALE
Via del Garda, 48/E - 38068 - Rovereto (TN)
P.IVA e C.F. 02072150226
CONTATTI
Tel. 0464 480581 Fax: 0464 665431
lun-ven 8.30 – 18.00 Email: info@teralab.it